FEDERICA GALLI

Nasce a Soresina (CR) nel 1932; a Milano frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera. L’incontro con l’ars incisoria avviene tramite lo studio delle opere di Dürer, Brueghel e Rembrandt. La sua prima acquaforte, Il paese dell’Alberta, risale al 1954. Negli anni ’60 è protagonista di una brillante carriera espositiva in Italia e in campo internazionale; sul suo lavoro sono stati pubblicati libri e saggi dai più qualificati critici. L’artista si dedica ai paesaggi e alla natura, lavorando su diversi cicli tematici e spaziando tra scorsi di varie città italiane e suggestive immagini della nostra pianura per poi sfociare nell’ultima fase degli alberi monumentali. L’ultima grande antologia è del 2003 a Legano, in cui viene presentato il catalogo generale delle opere incise. Nel 2008 a Monza le dedica una grande retrospettiva, curata da Flavio Arendi: è l’ultima che conta una partecipazione diretta dell’artista che si spegnerà a Milano il 6 febbraio 2009. L’opera completa di Federica Galli è conservata presso la Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli” del Comune di Milano, e presso il Museo Civico Ala Ponzone di Cremona.

Le opere di FEDERICA GALLI