JOE TILSON  FINESTRA VENEZIANA ZATTERE AL PONTE LUNGO

Autore: JOE TILSON
Collezione: Qui arte contemporanea
Tecnica: acquatinta e ceramolle
Dimensioni: lastre cm 100x100; carta 124x124
Tiratura: 45 esemplari numerati in numeri arabi, XXX numerati in numeri romani
Anno: 2013
Monografia: Apri

Fa parte di una serie di lavori sulle finestre veneziane o “zite” che Tilson ha ideato nel suo studio lagunare. Nella struttura geometrica che ricorda la griglia di legno delle finestre ma che al contempo rievoca una cassetta per i giochi dei bimbi dove conservare i ricordi, l’artista inserisce parole, segni cosmologici e immagini dal significato simbolico, archetipi che attraversano il tempo, la seduzione del magico. Tilson ha stampato l’opera come molte altre della serie veneziana da Roberto e Annamaria Gatti nel laboratori di Modena. Il multiplo è un’incisione calcografica di particolare complessità per le dimensioni e i passaggi di colore, realizzata in acquatinta e ceramolle. Tre diverse lastre di zinco sono state preparate per i diversi colori; ciascuna matrice è realizzata in acquatinta con interventi di matita litografica; inoltre, gli effetti granulosi del segno sono stati ottenuti mediante la tecnica della ceramolle.

Stampa

La stampa in ambito artistico è una tecnica con la quale vengono create e moltiplicate opere d’arte mediante l’utilizzo di matrici incise. Molto vario è il mondo delle tecniche di incisione che si definiscono per il materiale della matrice: incisioni calcografiche (acquaforte, acquatinta, ceramolle ecc.), xilografie, litografie, serigrafie. E la stampa fine art. Oggi le tecniche incisorie non sono affatto cambiate: venuta meno la loro stretta funzione di “moltiplicatori d’immagine” in seguito all’avvento della fotografia, continuano a essere un mezzo espressivo d’elezione per molti artisti. Lo stampatore ricopre un ruolo fondamentale interpretando il segno artistico con la sensibilità dell’artigiano.

Scopri il mestiere dell'arte
JOE  TILSON

JOE TILSON

Nasce a Londra nel 1928. Si forma al Royal College of Art di Londra con Kitaj, Peter Blake, Allen Jones e David Hockney. Nel 1955, dopo aver vinto il Premio Roma, lavora e vive nella Capitale. In Italia conosce Joslyn Morton che studia con Marino Marini all’Accademia di Brera a Milano; si trasferiscono in Sicilia, a Cefalù, e poi a Venezia, dove si sposano nel 1956. Tilson ha la sua prima mostra personale alla Galleria Malborough di Londra nel 1962 e nel 1964 viene invitato alla storica XXXII Biennale di Venezia, nella quale emerge ufficialmente il movimento della Pop Art e dove ottiene il primo riconoscimento internazionale. Interessato alle tematiche antropologiche, contamina archetipi e simboli di varie culture – dalle ... Scopri l'artista

Altre opere dell'artista

Ti potrebbe interessare anche