DAVIDE BENATI  OASI DELL’ACQUA AMARA

Autore: DAVIDE BENATI
Collezione: Arte prêt-à-porter
Tecnica: acquatinta
Dimensioni: cm 15x15
Tiratura: 125+X+5 ap
Anno: 2015
Progetto: Inquadro

Oasi dell’acqua amara è un’acquatinta stampata su di un fondino di carta nepalese applicato al foglio di carta per conferire una particolare valorizzazione della luminosità del fondo. L’idea dell’artista è stata interpretata e rielaborata con raffinatezza alchemica da Roberto e Anna Maria Gatti, gli artigiani del Laboratorio d’arte grafica di Modena. Di loro ha detto Benati: “Da molti anni Anna Maria e Roberto traducono la mia pittura nel linguaggio della grafica. Ho sempre considerato il loro lavoro affine a quello che compie il traduttore di un testo letterario: da una lingua a un’altra… sanno penetrare la pelle dell’opera, ne rivelano la grana segreta, ne carpiscono i tempi. I loro strumenti di antica alchimia restituiscono un’opera speculare ed autonoma, viva”. L’acquatinta è la tecnica scelta da Davide Benati per trasferire le fragili sfumature di colore degli acquerelli alle edizioni incise. La lastra viene ricoperta con sostanze cristalline bituminose distribuite in modo omogeneo: poi la matrice viene scaldata così che queste sostanze, fondendo, aderiscono alla superficie proteggendola in modo puntiforme. La morsura penetrerà così solo in alcuni punti provocando una “granitura” del metallo, ossia un effetto modulato di chiaroscuro, ombreggiature e mezzitoni.

Stampa

La stampa in ambito artistico è una tecnica con la quale vengono create e moltiplicate opere d’arte mediante l’utilizzo di matrici incise. Molto vario è il mondo delle tecniche di incisione che si definiscono per il materiale della matrice: incisioni calcografiche (acquaforte, acquatinta, ceramolle ecc.), xilografie, litografie, serigrafie. E la stampa fine art. Oggi le tecniche incisorie non sono affatto cambiate: venuta meno la loro stretta funzione di “moltiplicatori d’immagine” in seguito all’avvento della fotografia, continuano a essere un mezzo espressivo d’elezione per molti artisti. Lo stampatore ricopre un ruolo fondamentale interpretando il segno artistico con la sensibilità dell’artigiano.

Scopri il mestiere dell'arte
DAVIDE BENATI

DAVIDE BENATI

Le immagini delle sue opere, caratterizzate da eleganti ed eteree fiorescenze, ci appaiono de- licate e fluttuanti anche nelle acquetinte che traducono le sue visioni pittoriche, suggestionate dalla pittura orientale e in particolare giapponese. L’acquatinta è la tecnica scelta dall’artista per trasferire le fragili sfumature di colore degli ac- querelli alle edizioni incise. L’acquatinta è stampata su di un fondino di carta nepalese applicato al foglio di carta per incisione poiché la consistenza del fondo impregnato di luce è parte della poetica dell’artista, in cui la luce rappresenta un desiderio interiore di chiarezza e di trasparen- za (ben espressa dalla tecnica dell’acquerello), e permette di trasfigurare la natura del caos dell’oscurità. Nato a Reggio Emilia il 23 febbraio 1949, ... Scopri l'artista

Altre opere dell'artista

Ti potrebbe interessare anche