ALBERTO SUGHI  PITTORE CON MODELLA

Autore: ALBERTO SUGHI
Collezione: Qui arte contemporanea
Tecnica: fusione in argento
Dimensioni: cm 23,5x19,5
Tiratura: 250 esemplari e XX numeri romani
Anno: 1996

Fusione

La storia dei manufatti artistici fusi in metallo ha origine nel VI secolo a.C., presto si passò dalle fusioni piene a quelle cave, e si può dire che dai primordi a oggi si è verificato un perfezionamento nei materiali e nelle tecniche, mentre i principi di base sono rimasti gli stessi. La fusione a cera persa o microfusione è una tecnica storicamente applicata all’oreficeria, poi esportata in altri ambiti artistico/artigianali; si basa sulla colatura di metallo fuso all’interno di una forma negativa, che per essere realizzata prevede passaggi di modellazione in gesso, bronzo e successivamente in cera.

Scopri il mestiere dell'arte
ALBERTO  SUGHI

ALBERTO SUGHI

Nasce a Cesena nel 1928 e muore a Bologna nel 2012. Proviene da studi classici, disegna sin da bambino e la sua formazione artistica è autodidatta: viene però da suggestioni famigliari (suo zio era un pittore). La passione per il disegno si esprime in un gruppo di fogli con soggetti a tematica sociale. I dipinti dei primi anni Quaranta appaiono come un’anticipazione di quanto l’artista realizza a partire dal decennio successivo. Nel dibattito del dopoguerra che vede contrapporsi astrattisti e fautori dell’arte figurativa, si schiera dalla parte dei secondi. Vita domestica e metropolitana sono i temi che dipinge con assiduità: al centro, c’è l’enigma dell’essere umano che, nel tempo, diventerà una sulfurea critica alla società del consumismo e dell’individualismo. Si ... Scopri l'artista

Altre opere dell'artista

Ti potrebbe interessare anche