MIMMO ROTELLA  SENZA TITOLO

Autore: MIMMO ROTELLA
Collezione: Qui arte contemporanea
Dimensioni: carta cm 100 x 140
Tiratura: 60 esemplari numerati e certificati
Anno: 1991
Note: Serigrafia [Décollage realizzato con tecnica serigrafica in doppia stampa con base a 6 colori e sovrapposizione di elementi a strappo a 4 colori]

Stampa

La stampa in ambito artistico è una tecnica con la quale vengono create e moltiplicate opere d’arte mediante l’utilizzo di matrici incise. Molto vario è il mondo delle tecniche di incisione che si definiscono per il materiale della matrice: incisioni calcografiche (acquaforte, acquatinta, ceramolle ecc.), xilografie, litografie, serigrafie. E la stampa fine art. Oggi le tecniche incisorie non sono affatto cambiate: venuta meno la loro stretta funzione di “moltiplicatori d’immagine” in seguito all’avvento della fotografia, continuano a essere un mezzo espressivo d’elezione per molti artisti. Lo stampatore ricopre un ruolo fondamentale interpretando il segno artistico con la sensibilità dell’artigiano.

Scopri il mestiere dell'arte
MIMMO  ROTELLA

MIMMO ROTELLA

Nato a Catanzaro nel 1918 e morto a Milano nel 2006, Mimmo Rotella può essere considerato come uno dei maggiori protagonisti dell’arte italiana del secondo dopoguerra. Trasferitosi a Roma nel 1945 per dedicarsi alla pittura – dopo un soggiorno americano nel 1951 e ‘52 – comincia a strappare piccole porzioni di manifesti dai muri della città, brandelli di materia che porta nel suo studio in via Principessa Clotilde, lanciando così il suo stile «decollagista», nato da «una intuizione Zen», come raccontava l’artista stesso. A capire per primo la sua rivoluzione artistica sarà il poeta e critico Emilio Villa che lo invita a esporre in un barcone sul Tevere, evento cui seguirà una mostra alla Galleria del Naviglio di Milano. «Al ... Scopri l'artista

Ti potrebbe interessare anche