GIULIO TURCATO  SENZA TITOLO (DALLA CARTELLA SEGNO E COLORE)

Autore: GIULIO TURCATO
Collezione: Qui arte contemporanea
Dimensioni: 50x70
Tiratura: 90 esemplari
Anno: 1972

Stampa

La stampa in ambito artistico è una tecnica con la quale vengono create e moltiplicate opere d’arte mediante l’utilizzo di matrici incise. Molto vario è il mondo delle tecniche di incisione che si definiscono per il materiale della matrice: incisioni calcografiche (acquaforte, acquatinta, ceramolle ecc.), xilografie, litografie, serigrafie. E la stampa fine art. Oggi le tecniche incisorie non sono affatto cambiate: venuta meno la loro stretta funzione di “moltiplicatori d’immagine” in seguito all’avvento della fotografia, continuano a essere un mezzo espressivo d’elezione per molti artisti. Lo stampatore ricopre un ruolo fondamentale interpretando il segno artistico con la sensibilità dell’artigiano.

Scopri il mestiere dell'arte
GIULIO  TURCATO

GIULIO TURCATO

Nasce a Mantova nel 1912 e muore a Roma nel 1995. Si trasferisce a Venezia nel 1925 dove frequenta il Liceo artistico e la Scuola Libera del Nudo, saltuariamente, ostacolato dalla famiglia. Realizza i primi dipinti e partecipa a una mostra collettiva (1932). Nel 1934, durante il servizio militare a Palermo, avverte i primi sintomi di una malattia polmonare che segnerà la sua esistenza. Stabilitosi a Milano nel 1937, è spesso malato, gira per ospedali ma riesce a esporre in una prima personale. Disegna nello studio architettonico di Muzio. Entra in contatto con Corrente ma non vi aderisce. Nel 1943 fissa la residenza a Roma. Pur impegnato nella Resistenza, continua a dipingere. Nel 1945, assieme a Prampolini, Fazzini, Jarema, Savelli, ... Scopri l'artista

Ti potrebbe interessare anche